“Tutto dipende da te”: Alec Ross sul futuro dei big data

Redazione SMS MAG

20 Marzo 2019

Il “futurologo” Alec Ross riflette sulla contemporaneità di un’economia basata sull’informazione

In una recente intervista rilasciata a Giulio Zucchini su Esquire, l’ex consigliere di Barack Obama per l’innovazione e autore del best seller The industries of the future Alec Ross ci porta a riflettere sugli scenari futuri legati all’ intelligenza artificiale e ai big data.

Alec Ross (fonte facebook)

Ross definisce l’innovazione “come la creazione di prodotti o di processi che permettono la realizzazione continua del futuro” e, a proposito dell’innovazione tra intelligenza artificiale e big data aggiunge “La chiave del successo è massimizzare il positivo e minimizzare il negativo che la tecnologia e l’innovazione portano con sé. Non è possibile arrestare questo processo, ma possiamo regolarlo con intelligenza. Non penso che l’intelligenza artificiale o la robotica impoveriranno inevitabilmente la classe media come si dice, ma credo che molte persone perderanno il proprio lavoro se non attueremo le riforme necessarie nel settore educativo, che è molto complesso riformare. La riforma dell’educazione è possibile. Sta succedendo in paesi come la Svezia, la Norvegia o Singapore. Sono stati sviluppati dei programmi di apprendistato in Svizzera e in Germania focalizzati sulle discipline che interessano il ceto medio. Adattarsi è possibile. Parafrasando Charles Darwin, non sopravvive il più forte o il più intelligente, ma chi è capace di adattarsi al cambiamento”.

Questa sua analisi si riflette anche sulla società attuale Siamo in una fase di transizione. Siamo passati da un’economia basata sull’agricoltura a quella industriale, ora stiamo passando a un’economia basata sull’informazione. La terra era la materia prima dell’agricoltura, il ferro quella dell’industria, i dati sono la materia prima dell’economia basata sulle informazioni. Stiamo vivendo questa rivoluzione proprio ora”.

Sul futuro, nel quale internet ha avuto un ruolo importante e un impatto positivo per la condivisione del sapere, Ross dice “Sono cresciuto in West Virginia e tutto il sapere era accessibile unicamente attraverso la piccola biblioteca del paese. Oggi posso accedere in pochi secondi a tutto quello che un tempo avrei ottenuto in settimane o mesi di ricerca. Internet è uno strumento spettacolare per lo sviluppo del sapere. Non voglio dire che la maggior parte dei contenuti online siano positivi o pedagogici – la maggior parte è spazzatura -, ma l’accesso al sapere non è mai stato così semplice proprio grazie a internet. Pensate alla percentuale di articoli scientifici accessibili online oggi rispetto a 20 anni fa. Certo, se vuoi puoi utilizzare internet per guardare i porno o i risultati delle partite, ma puoi anche trovare materiale informativo e pedagogico. Tutto dipende da te”.

Loris Cecchini Venezia 2017

Ross poi ricorda l’importanza della componente umana nella società del futuro Vorrei vivere in un mondo in cui gli uomini dicono alla macchine cosa fare, non viceversa. Lo sviluppo della tecnologia e della scienza ci ricordano che sarà sempre più importante difendere i nostri valori, che non possono essere solo quelli economici. Se non difendiamo una serie di valori che vanno oltre i soldi, il nostro futuro sarà in pericolo. Desidero un futuro in cui la ricchezza sia condivisa il più possibile e dove la chiave per il successo non sia lavorare 90 ore al giorno attaccato a un computer”.

E Ross ha fatto anche un appunto sull’Italia “Prendiamo il caso dell’Italia: la grande offerta culturale e la comprensione dell’importanza delle cose al di là dei soldi rappresentano un caposaldo fondamentale per la cultura occidentale”.

Loris Cecchini Venezia 2017

 

Iscriviti a SMS MAG LETTER