Si Cammina Sicuramente: la cronaca di una giornata evento

Redazione SMS MAG

31 Maggio 2019

Cronaca della giornata evento Si Cammina Sicuramente che si è svolta per le vie della città di Siena e si è conclusa con un dibattito al Santa Maria della Scala 

Sabato 25 Maggio 2019 il Santa Maria della Scala ha partecipato alla giornata Si Cammina Sicuramente, parte del Roadshow #ILS19SMS MAG era presente sul campo per raccontarvi la cronaca di un evento dedicato alla salute, alla sicurezza, ma soprattutto al benessere di chi ama camminare.

L’organizzazione è stata curata da Italia Loves Sicurezza, movimento che si concentra sui temi della salute e della sicurezza, e dal gruppo Si Cammina, dedito a creare camminate amatoriali con il solo obiettivo di offrire un momento di serenità ed equilibrio fisico a chi vi partecipa. La manifestazione ha goduto inoltre del patrocinio del Comune di Siena e della collaborazione del Club Alpino Italiano Sezione di Siena, di Antenna Radio Esse e naturalmente del Complesso Museale Santa Maria della Scala, oltre che del supporto di Interstudi Engineering.

L’appuntamento è alle 9.15 davanti all’ingresso del Santa Maria della Scala dove, con un timido sole che ha la meglio sulla nebbia, si cominciano a radunare i primi partecipanti ad una camminata di 7 km che, con un passo sostenuto ma “leggero”, si svilupperà tra le più belle strade di Siena.

I camminatori giunti sul posto sono persone di ogni fascia d’età (più un piccolo amico a quattro zampe) e, dopo chiacchiere e saluti, tutti ascoltano le indicazioni relative al percorso. A coordinare gli spostamenti Alessandro Petri, organizzatore e Ambassador del movimento Italia Loves Sicurezza, e Andrea Marchetti, fondatore del gruppo Si Cammina.

Intervista con Alessandro Petri

Mentre impugnano la mappa della città, Alessandro e Andrea raccontano il percorso: si scenderà giù per Via di Città, ci si intrufolerà in pittoreschi pertugi come il Chiasso del Bargello (o vicolo del Bargello), per sbucare poi nella magia di Piazza del Campo. Si proseguirà per via Rinaldini, via Banchi di Sotto, via di Pantaneto, via Roma, con il passaggio all’interno del Complesso San Niccolò. Per poi risalire e ritornare al punto di partenza di fronte al Santa Maria della Scala.

Dopo questa breve introduzione, arriva il momento di partire: sono le 9.30, la camminata prende il via e si svolge con uno spirito familiare e rilassato. La marcia si conclude proprio come preventivato intorno alle 10.40 a Piazza Duomo, dove i partecipanti si riposano, prima di prendere parte alla successiva parte della giornata.

L’appuntamento è per le 11.00 nella sala Sant’Ansano del Santa Maria della Scala, dove si stanno ultimando i preparativi per un confronto sui temi della sicurezza. Il dibattito indaga il rapporto che tutti noi abbiamo con questo argomento ed è Alessandro Petri ad introdurlo, dopo aver ringraziato il Comune di Siena, lo staff del Santa Maria della Scala e di SMS MAG, la polizia municipale, Massimo Vegni del Club Alpino Italiano Sezione di Siena, Giuseppe Guccione presidente della Fondazione Luigi Guccione Onlus, Marco Borghi dirigente medico dell’area governo clinico AUSL Toscana Centro, Andrea Marchetti fondatore del gruppo Si Cammina, tutti coloro che hanno reso possibile la giornata e naturalmente sua moglie che lo ha sostenuto per tutto l’evento.

A seguire, l’attenzione si concentra sul focus della giornata: “Oggi in Italia sul lavoro muoiono 3 persone al giorno, sulla strada 9. In tutto il mondo sulla strada muore 1 persona ogni 24 secondi”, così Alessandro Petri invita subito a riflettere. Il problema della sicurezza sulle strade viene evidenziato partendo dalla visione di un video dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che illustra le statistiche dei dati sulla Road Safety, un problema che potrebbe essere risolto solo con un “grande cambiamento culturale”, sottolinea Petri.

E poi ricorda la bellezza di poter camminare senza preoccupazione (dal latino sine cura, cioè senza preoccupazione), come la condizione che vivono tutti quelli che si sentono amati. Questo è il desiderio di sicurezza che tutti noi abbiamo dentro e dovremmo cercare di riscoprire.

Il dibattito prosegue affrontando le problematiche e le possibili soluzioni sul tema della strada per tutti coloro che le abitano, tanto in veste di pedoni che di guidatori. Ad esempio, Giuseppe Guccione, presidente della Fondazione Luigi Guccione Onlus, mostra un video musicale che riguarda “Una nuova cultura della mobilità e della salute dei cittadini”.

Time for Action, infatti, non riguarda solo la sicurezza sulle strade, ma anche il lavoro e i pericolosi tassi di inquinamento odierni. “Abbiamo poco tempo” evidenzia il presidente Guccione “e non perché lo dice Greta, ma perché lo dicono gli scienziati dell’OMS”.

Dunque Si Cammina Sicuramente è stata una manifestazione che ha fatto riflettere sull’importanza di una maggiore consapevolezza, sia dei nostri comportamenti che di quelli degli altri. Come recita la frase di Leonardo Da Vinci sulle magliette con cui sono stati omaggiati i partecipanti: “Raro cade chi ben cammina”.

Foto di Cristiana Bezerra de Menezes

 

Iscriviti a SMS MAG LETTER