Reporter per un giorno #4

Redazione SMS MAG

8 Maggio 2019

Il Santa Maria della Scala raccontato dagli studenti del Master in Comunicazione d’impresa dell’Università di Siena

Qualche settimana fa vi avevamo parlato di una collaborazione tra il Santa Maria della Scala e il Master universitario di primo livello in Comunicazione d’impresa. Linguaggi, strumenti, tecnologie dell’Università di Siena.

Nell’ambito delle attività, lo scorso 8 Febbraio 2019 gli studenti del Master hanno visitato il Complesso Museale senese con lo scopo di realizzare lo storytelling delle mostre e raccontare la storia del museo. Ogni mercoledì SMS MAG pubblicherà i loro lavori che raccontano, con uno sguardo innovativo e creativo, il Santa Maria della Scala.

REPORTER PER UN GIORNO #1

REPORTER PER UN GIORNO #2

REPORTER PER UN GIORNO #3

Questa settimana l’articolo e il video sono dedicati alla mostra Una città ideale. Dürer, Aldorfer e i Maestri Nordici della Collezione Spannocchi di Siena, curata da Cristina Gnoni Mavarelli, Maria Mangiavacchi e Daniele Pittèri, visibile fino al 4 Novembre 2019.


LA CITTA’ IDEALE ESISTE?

Utopie e vedute per rispondere alla domanda

A cura di Cristiana Bezerra, Matteo Gori, Giada Mancini, Ginevra Parri, Filippo Tozzi e Francesco Zavattoni

Cosa significa città ideale? È mera utopia o può essere realtà? Gli occhi abituati a vivere il mondo di oggi si immergono nella mostra dedicata ai maestri nordici della collezione Spannocchi al Santa Maria della Scala di Siena.

Dal confronto tra rappresentazione pittorica dell’utopia e vedute tratte dalla realtà emergono similitudini e contrapposizioni. Cercando di cogliere differenze e analogie con un passato ideale, si evocano risposte ad una domanda così complessa.

La Torre di Babele è l’esempio dell’ideale irrealizzabile e tuttora irrealizzato dall’uomo. Al contrario, la Città Ideale di Paul Vredeman de Vries si può ritrovare nelle Logge del Papa, intitolate al pontefice Enea Silvio Piccolomini, ideatore ed ispiratore di Pienza.

Da un lato, l’utopia dipinta come luogo ideale, come situazione di vita quotidiana, non sempre trova una dimensione fisica nelle strade della Siena contemporanea. Dall’altro, le immagini della realtà cittadina catturate con una macchina fotografica mostrano una distanza difficilmente colmabile fra ciò che si vive e ciò che è su tela.

Iscriviti a SMS MAG LETTER