Giuseppe Stampone al Museo d’Arte dei Bambini

Redazione SMS MAG

23 Ottobre 2019

Al Santa Maria della Scala l’artista Giuseppe Stampone per il progetto Just Baby – Cantiere Comune ToscanaInContemporanea2019 a cura di Michelina Simona Eremita

Il 16 e 17 Ottobre 2019 il Museo d’Arte dei Bambini presso il Santa Maria della Scala ha organizzato un laboratorio per gli studenti delle scuole di seconda elementare con Giuseppe Stampone, artista contemporaneo noto per le sue opere concettuali realizzate con la penna Bic. Il laboratorio nasce nel contesto Just Baby – Cantiere Comune, vincitore del bando della regione ToscanaInContemporanea2019, a cura di Michelina Simona Eremita e ha avviato un percorso che successivamente si svilupperà a scuola e si concluderà con un’installazione in cui il lavoro di Stampone si mescolerà a quello dei bambini e sarà visibile a tutti dal 14 Dicembre 2019 al Santa Maria della Scala.

Gli alunni, assieme alle loro insegnanti, si sono messi in gioco per partecipare ad un progetto che Giuseppe Stampone porta avanti da tanti anni, che consiste nel creare un abbecedario interamente ideato dai bambini che contenga le parole e i disegni che vengono fuori dalla loro immaginazione.

 

L’artista propone sempre un tema, così come per queste due giornate il tema è stato quello del “rapporto uomo-ambiente” fortemente attuale. Con questo progetto voglio tornare a far osservare la natura, perché sembra che ci siamo dimenticati di guardare fuori dalla finestra di casa”, queste le parole di Giuseppe Stampone rivolte a tutti, non solo ai più piccoli che oggi più che mai sono molto distanti dal mondo naturale.

LUNEDI’ CRITICO: Giuseppe Stampone

Il workshop è consistito nel creare dei disegni sul tema della natura partendo da una parola che iniziava con la lettera dell’alfabeto che ogni bambino aveva pescato all’inizio e, una volta terminati, i disegni andranno a comporre il loro abbecedario.

Quello dell’ambiente è un tema a cui Giuseppe Stampone è particolarmente sensibile. Infatti, lui è uno dei fondatori del progetto Solstizio che si occupa di temi di interesse mondiale come l’inquinamento ambientale, le guerre e lo sviluppo sostenibile, insieme alle nuove generazioni e tramite l’intervento di vari artisti. L’azione principale di Solstizio è diretta ai programmi Europei Art&Earth e We Are Planet, entrambi basati su progetti di innovazione artistica a sostegno del primo e del settimo obiettivo dei cosiddetti Millennium Development Goals, ossia la lista degli Obiettivi di sviluppo del Millennio, stilata dalle Nazioni Unite. Mettere i cittadini del futuro di fronte a temi così importanti, come quello dell’ambiente, cercando di educarli ad essere più responsabili e rispettosi nei confronti della Terra, fa sì che, probabilmente, imparino a conservarla e a custodirla meglio di quanto siamo riusciti a fare noi.

Foto di Andrea Scalabrelli

Iscriviti a SMS MAG LETTER