Al Santa Maria della Scala Le Notti dell’Archeologia

Redazione SMS MAG

8 Agosto 2019

Al Santa Maria della Scala Le Notti dell’Archeologia per curiosi, turisti, amanti dell’arte, famiglie e bambini

Anche quest’anno il Santa Maria della Scala ha partecipato a Le Notti dell’Archeologia con aperture straordinarie notturne ad ingresso gratuito, visite guidate del Museo Archeologico Nazionale e laboratori per famiglie e bambini.

SMS EDU Museo d’Arte per Bambini: Notti dell’Archeologia

La prima visita guidata Arte e techne nei materiali del museo archeologico nazionale, che ha ripreso il tema proposto dalla Regione Toscana per l’edizione 2019, si è svolta la sera del 25 Luglio ed ha visto la partecipazione di Marco Giamello, docente di archeometria del Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente dell’Università degli Studi di Siena. La visita a più voci ha condotto i partecipanti alla scoperta di molti degli aspetti tecnologici legati alla produzione del manufatto antico ed ha al contempo illustrato le moderne tecniche di indagine dei reperti.

La seconda visita guidata si è svolta la sera del 1 Agosto 2019, interessando il museo archeologico nazionale e una parte della sezione Siena. Racconto della città dalle origini al Medioevo. Giovani e adulti hanno potuto scoprire l’affascinate storia della città accompagnati dalla guida di Debora Barbagli.

L’archeologa ha proposto di iniziare il percorso dalla sezione Siena. Racconto della città dalle origini al Medioevo, introducendolo con queste parole Mi piace collegare il Museo Archeologico agli studi più recenti sulla città”. Questa parte del museo, infatti, grazie alle indagini archeologiche condotte dall’Università degli studi di Siena, permette di ricostruire e ripercorrere la storia di Siena dalle origini per poi concentrarsi sulla vicenda del Santa Maria della Scala.

La visita è poi proseguita nel Museo Archeologico Nazionale, dove sono stati illustrati gli aspetti salienti dell’archeologia del territorio senese e sono state introdotte le varie collezioni che negli anni sono andate ad arricchire il museo, ricordando anche la figura e il contributo dell’archeologo Ranuccio Bianchi Bandinelli che alla costituzione del museo senese lavorò tra gli anni ‘20 e ‘30 del Novecento.

Nel programma de Le Notti dell’Archeologia anche il laboratorio per famiglie Caccia… all’intruso che si è svolto sempre nel Museo Archeologico Nazionale nel pomeriggio del 1 Agosto 2019. Numerosi gli adulti e i bambini che vi hanno preso parte, partecipando ad un gioco a squadre alla ricerca degli “intrusi” del mondo etrusco che, in maniera ludica, ha permesso di conoscere la vita quotidiana e i rituali di questo antico popolo.

 

Iscriviti a SMS MAG LETTER